Moda Bon Ton ~ Il primo sito dedicato allo stile Bon Ton

Questo è il primo sito, forum e mercatino dedicato allo stile Bon Ton.
Per usufruire di tutti i vantaggi che offre il forum, compreso la possibilità di acquistare nel mercatino e la visualizzazione delle sezioni a te dedicate, consigliamo una semplice e gratuita registrazione...




IndicePortaleRegistratiFAQAccedi

Condividere | 
 

 L'educazione sentimentale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Ellie
avatar


MessaggioTitolo: L'educazione sentimentale   Lun 01 Ago 2011, 20:17

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutte!
In occasione del mio prossimo compleanno, mi sono trovata ad intavolare una discussione con il mio fidanzato, avente come argomento il comportamento bon-ton in una coppia.
Il pretesto è nato dal fatto che, tutte le volte, il mio compagno paga per entrambi e questo, sebbene all'inizio mi lusingava, ora comincia ad innervosirmi un pochino, perché mi sento una "scroccona" anche se lui sostiene che non è vero e che per lui è un piacere pagare per entrambi, visto che è cavaliere e fidanzato. E' sempre lui che mi viene a prendere e mi riporta a casa la sera, perché ho una patologia oculare che non mi permette di guidare in sicurezza la notte, e vorrei poter ricambiare, magari offrendo io qualche volta la cena. Ho provato a propormi, ma è stato irremovibile. Sabato sarà il mio compleanno, almeno quella sera vorrò offrire io... se me lo lasciasse fare!

Partendo da questa situazione personale, vorrei introdurre un argomento che mi sta a cuore: il fidanzamento o la relazione vissuta secondo i canoni del bon-ton.

Siamo sempre più abituati ad un mondo rapido, in cui ci si conosce senza sapere nulla dell'altro, delle sue origini e della sua famiglia. Ci si basa forse sulla "prima impressione", o sull'istinto, ma di certo, o raramente, mai sulle ferre regole imposte nel passato circa le presentazioni fra uomo e donna. Così una relazione oggi giorno per esempio, può cominciare magari dopo un fugace incontro andato positivamente, il classico ritrovo di "amici di amici", e può proseguire tramite contatti facebook, via sms, o email... e via, si dà inizio poi al primo appuntamento. In passato era impensabile frequentarsi senza la presentazione in famiglia, che oggi viene interpellata quasi sempre a cose fatte.
Il confronto con il passato è evidente: se una volta si regalava l' "anello di fidanzamento", prima di sposarsi, oggi giorno coppie più o meno stabili sono solite scambiarsi fedine di vari materiali, senza magari avere come scopo il matrimonio. I tempi cambiano e l'amore si adegua.
Oppure, proprio l'esempio del pagare la cena. L'uomo, nel passato, era l'unico che lavorava, per cui si riteneva quanto mai appropriato che fosse lui ad offrire. Senza contare che fin dall'antichità è sempre stato il maschio a procurare il cibo alla compagna, per cui questa tradizione affonda radici sin dalla notte dei tempi. Eppure le donne oggi sono diverse, lavorano, studiano e talora sono le stesse famiglie d'origine a farsi carico, qualora non ci dovesse essere un reddito autonomo, delle spese derivanti dal tempo libero (cene, feste, sport) delle figlie. Si delinea una nuova generazione di donne indipendenti che desiderano essere alla pari con l'uomo.

Questo argomento mi affascina e riempie di dubbi! Qual è oggi giorno il decalogo per una frequentazione bon-ton?

Su questo sito, di cui vi posto il link, ho trovato interessanti spunti, decisamente condivisibili:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Inoltre, secondo la mia opinione, è decisamente bon-ton:
- il non permettere, mentre si passeggia in una strada con o senza marciapiede che sia la ragazza a stare dalla parte della strada;
- il "versare da bere" da parte del compagno alla propria compagna,
- la puntualità da ambo le parti;
- il "ripotare a casa" all'ora prestabilità (per la mia famiglia è ancora così e se si dice un'ora quella deve essere, per non impensierire i genitori);
- l'esimersi dal giudicare, almeno nei primi tempi, gli amici dell'altro (per non apparire pettogoli)
- l'aspettare che la compagna rincasi, prima di avviarsi con l'auto per la propra abitazione.

Ce ne sarebbero molte altre, ma lascio la parola a voi!

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ellie
avatar


MessaggioTitolo: Re: L'educazione sentimentale   Dom 14 Apr 2013, 18:08

Non leggevo questo post da un secolo. Non posso che essere d'accordo con Reika. L'estate precedente, mentre il mio cavaliere ed io passeggiavamo sul lungolago di una città lacustre, ho assistito ad una scena agghiacciante. Credetemi, non esagero con la crudezza del termine e appena avrò finito concorderete. Mentre camminavamo, sottobraccio lieti e spensierati, siamo stati spaventati da un urlo femminile. In pochi secondi abbiamo raggiunto la sede dell'evento, pensando che qualcuno si fosse sentito male, ma le cose erano ben diverse. Una ragazza stava imprecando in direzione del fidanzato, a qualche metro da lei. Poi si è messa a correre lungo il lungo lago e nel farlo continuava a gridare insulti e altre amenità, catturando le attenzioni di tutti, ovviamente. Il ragazzo, che a me ricordava molto un cafone (era vestito come tale), le è corso dietro e quando le si è avvicinato si è beccato una salva di schiaffi dalla signorina (viste le dimensioni di lei, di certo non gli avranno fatto piacere). Lui le ha tirato uno strattone violentissimo, minacciandola di buttarla di sotto, mentre lei menava fendenti. E' intervenuto un signore attempato a dividerli e la ragazza è scappata via chiamando i genitori al telefono, perché la venissero a prendere.
Io una scena del genere la trovo indecente.

In ogni caso, voglio rinvigorire questo post sottolineando quanto sia inopportuno che le signore considerino il proprio cavaliere un "bancomat". Ho amiche che, da vere scroccone, quando girano per negozi devono più solo fornire il codice dell'articolo, per farselo comprare! E' disgustoso. Oltretutto è un periodo di crisi per tutti, il denaro non cade dagli alberi, per cui questo gesto è ancora più spregevole.

Altra amenità che trovo orripilante è l'uomo che, in compagnia della propria dama, fa commenti sulle altre donne: sia positivi che negativi. Perché se sono positivi sei un vero cafone, per cui ti meriteresti di essere piantato, mentre se sono negativi... sei un po' "viscido". Sì insomma, sanno tanto di captazio benevolentiae, per capirci.

Tornare in alto Andare in basso
Butterfly49
avatar


MessaggioTitolo: Re: L'educazione sentimentale   Dom 14 Apr 2013, 18:20

affraid Mamma mia, un pò di contegno in pubblico! Veramente il rispetto non esiste più! Io mi vergognerei a fare certe scene in pubblico (indecenti a dir poco...)
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato


MessaggioTitolo: Re: L'educazione sentimentale   

Tornare in alto Andare in basso
 

L'educazione sentimentale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Moda Bon Ton ~ Il primo sito dedicato allo stile Bon Ton :: Il bon ton :: La base generale-