Moda Bon Ton ~ Il primo sito dedicato allo stile Bon Ton

Questo è il primo sito, forum e mercatino dedicato allo stile Bon Ton.
Per usufruire di tutti i vantaggi che offre il forum, compreso la possibilità di acquistare nel mercatino e la visualizzazione delle sezioni a te dedicate, consigliamo una semplice e gratuita registrazione...




IndicePortaleRegistratiFAQAccedi

Condividere | 
 

 Miniguida Bon Ton

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tina
avatar


MessaggioTitolo: Miniguida Bon Ton   Sab 01 Ott 2011, 17:51

L’ELEGANZA FEMMINILE DEL BON TON!

Salve a tutte!! Magari qualcuno può ritenerla inutile ma ho pensato di creare una miniguida del nostro amato bon ton dedicato a coloro che hanno iniziato da poco a seguire questa “corrente” o ancor meglio a coloro che vorrebbero iniziare ora/tra poco.
Ovviamente devo ringraziarvi perché mi sono affidata ai vostri post recenti e/o vecchi facendo una specie di collage… Spero di essermi resa utile .. sappiatemi dire .. bacioni!! Tina. smack


Eleganza non è sinonimo di ricchezza e ovviamente ognuno non deve essere “schiavo” dello stile che gli piace o che vorrebbe seguire ma va adattato alle proprie esigenze e ai propri gusti!!!

Premesso questo.. inizierei elencando quali sono i “must have” che questo stile di vita (se così potete farmelo chiamare) propone:

1. camicia / blusa (dalla linea morbida – colori tenui pastello o preferibilmente bianco)  scegliete modelli particolari, magari con fiocchi
2. maglioncino romantico / cardigan da non da tenere necessariamente chiuso
3. foulard e ancora foulard! di qualsiasi colore, stoffa o fantasia (in inverno oppure nelle fredde giornate è consigliato sopra a dolcevita annodato al collo per dare quel tocco di glam!)
4. vestitini di colori tenui e sobri
5. per il periodo invernale cappotto / mantella
6. ballerine
7. cerchietto con fiocchi o particolare!

Potete andare su You tube e guardarvi questa bel video dal quale ho preso spunto: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
se dovessero esserci problemi nel vederlo si chiama “MiniGuida: stile Bon Ton”

Per trovare gonne e abiti in base al vostro sito potete guardare: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Borsa e scarpe, sempre in tinta!:
Per essere una vera signora, come vuole il bon ton, si cercherà sempre di avere le scarpe dello stesso colore della borsa e ovviamente coordinate con l’abito che si indossa. Va benissimo la borsa a tracolla o certi tipi di shopping bag e il mocassino (o la ballerina) per il vestito da mattina, mentre con l’abito da sera sarà necessario avere la scarpina di raso (preferibilmente con il tacco – anche minimo, la giusta misura che serve per slanciarti) e la pochette. Visto i prezzi delle scarpe, sarà bene ricordare che basta averne un paio nere, uno da giorno e una elegante da sera. Tutte le altre sono uno sfizio ma fanno bene all’umore o no?! :)

Pantaloni!
Anche nel bon ton, anche se non è proprio consigliato, è possibile indossare i pantaloni lunghi, le motivazioni che ci spingono ad indossarli potrebbero essere molte, sia per necessità o per semplice comodità in certe occasioni.
L'importante è saperli portare sempre stile bon ton!
Potete guardare questa vecchia conversazione
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
(Si possono anche usare leggins ma solo se lunghi fino alla caviglia).

Per trovare il pantalone adatto al tuo fisico guarda questo post!
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il maquillage
Una signora che si rispetti avrà sempre un trucco sobrio e discreto, i capelli non eccessivamente elaborati, o di colori ridicoli, come le ultime tendenze propongono, farà uso di profumi non dozzinali troppo dolci, ma di buona marca, e le unghie non devono essere mai troppo lunghe e, se laccate, non con colori shocking, come viola, celeste e verde! Il trucco si chiama così proprio perché non si deve vedere.

La classe non è acqua!
Sarebbe bello poter essere eleganti solo per vanità o senso estetico, invece, per una donna, se vuole emergere è un dovere. Ma si può essere eleganti anche con pochissimo e vestendosi ai grandi magazzini, il bon ton assicura che lo chic è questione di stile e non di abbondanza di denaro da spendere! Si ricordi sempre che il nostro abbigliamento contribuirà a decidere il nostro destino, perché l’abito fa il monaco, più di qualche anno in convento!

La tanto criticata pelliccia
La pelliccia è un capo che non andrebbe esibito inutilmente e, dunque, il bon ton ricorda che non ha senso indossarla quando il clima o l’occasione non la richiedono: se l’inverno non è particolarmente rigido a un manto di visone è preferibile un bel soprabito. Se si ha intenzione di comperare la pelliccia, ci si ricordi di sceglierla in modo che doni soprattutto al proprio aspetto e non allo status del marito.

L’importanza dell’ombrello
Un motto popolare afferma che una vera signora si riconosce dalla sua biancheria intima e dall’ombrello. E considerato che la prima non si vede, se non in momenti davvero particolari, il secondo è alla portata di tutti. Dunque, occorre buongusto e sobrietà e non dimenticare che l’ombrello serve per coprirsi dalla pioggia e non per pavoneggiarsi.

Occhio alle colate d’oro!
L’abitudine di adornarsi con gioielli e monili risale alla più remota antichità. E le donne hanno un’attrazione particolare per gioielli. Ma è necessario non eccedere, esibendoli tutti insieme, anche i gioielli hanno i loro orari: una montatura sportiva ci può accompagnare tutto il giorno, mentre una preziosità in platino regna solo la sera! Uno sfavillio di gioielli esibisce più che un amore per le belle cose, un’insicurezza grave e un gusto decisamente pacchiano.
Infatti anche Chanel diceva di togliersi sempre qualcosa prima di uscire di casa per non essere troppo appariscenti. Sono consigliati i gioielli di perle e le spille.

Occhio alle proporzioni
Il bon ton raccomanda la massima cura nella scelta del proprio guardaroba, perché i vestiti servono a valorizzare le parti migliori del corpo di una donna e per nasconderne le imperfezioni e difetti. Inoltre, si sconsiglia vivamente, di far finta di tornare adolescenti per poter indossare capi esageratamente giovanili! Una cosa è certa: niente minigonne, per chi ha polpacci da ciclista, nessuna mise succinta o tubino per chi non è più una ragazzina!

Ogni occasione ha il suo abito
Uno dei comandamenti imprescindibili dell’eleganza recita che non ci si deve vestire in modo inadeguato, ovvero che non ci si deve distinguere oltremodo. Si può far bella figura anche senza sfoggiare l’abito da sera, quando per il ricevimento a cui si è stati invitati non è stato espressamente richiesto. È sempre bene essere vestiti di “meno” che di “più”: meglio per un pranzo una gonna di lana e una camicia di seta che un vestitino di lustrini, se non si sa di che tipo d’invito si tratti.

Oltre la moda
"Il gusto personale, ricorda il bon ton, deve affrancarsi da qualsiasi moda, anche perché seguirla in modo eccessivo è indice di scarsa eleganza e contiene in sé la possibilità, per un’improvvisa distrazione, di scivolare nel limbo dei “fuori moda”. Senza contare che gli stilisti non si curano affatto dei risultati che le loro creazioni possono avere sulle varie fisionomie! “La moda esiste per le donne senza gusto; l’etichetta esiste per le donne senza classe”, sentenziava la regina Maria di Romania! "

Quando togliere i guanti
Con la stagione invernale, i guanti più che un vezzo divengono una necessità! L’etichetta vuole che quando si entra in un salotto, o quando vediamo qualcuno che ci porge la mano per salutarci, la mano destra sia già stata svestita. Con un’unica eccezione, se prese di sorpresa, meglio mantenere il guanto che affrettarsi, rischiando di essere goffe, a toglierlo!! Il bon ton consente di usare i guanti neri solo ai funerali o nelle udienze papali, quando ci si deve presentare tutte vestite di nero! Vietatissimi in tutti gli altri casi.


Intimo1
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Un piccolo segreto
Nell’abbigliamento femminile, esistono poi dei trucchi che non tutte hanno presente e che forse è il caso di ricordare. Come quello di non issarsi su tacchi eccessivamente alti, se non si vuole correre il rischio di risultare goffe, almeno quanto quelle donne altissime che tendono a calzare ballerine e mocassini. Nonostante appaia una contraddizione, il bon ton consiglia tacchi bassi per le “piccoline” e tacchi alti per le “stangone”.


Vietato l’assemblaggio
Spesso capita che quando si è davanti allo specchio, si cerca di strafare e, come una nuova vettura in costruzione, ci si doti di più “pezzi” possibili. Ma attenzione, perché ogni “pezzo” deve essere al posto giusto. E allora, come è inutile che un cruscotto da Rolls Roys si monti su un’utilitaria, sarà tremenda una spilla di brillanti sul golfino di cotone. Per valorizzare ed esserne valorizzati, ogni accessorio deve essere esibito al momento giusto e soprattutto sul vestito giusto!


Abbinamento colori!

Regole principali
■Evitare di indossare 2 capi che hanno colori simili ma tonalità diverse
■Abbinare il colore della maglietta a quello delle scarpe, della borsa e della cinta; se si indossano invece abiti o completini, abbinare solo gli accessori tra loro
■Abbinare sempre il colore della borsa a quello delle scarpe
■In alternativa alla regola di cui sopra, utilizzare per borsa e scarpe due colori che stanno bene assieme, possibilmente richiamando con qualche accessorio il colore dell’altro (un ciondolino sulla borsa dello stesso colore di quello delle scarpe è l’ideale). In ogni caso riprendere il colore della borsa o delle scarpe con degli orecchini, braccialetti o collane intonate
■Abbinare il trucco con l’abbigliamento e gli accessori scelti; il top è richiamare con un ombretto la tinta della maglietta (questa regola l'ho inserita lo stesso,ma non sono molto d'accordo perchè una cosa che ho imparato dai truccatori professionisti è che il colore del trucco va scelto in base al colore degli occhi e non al vestito...e se poi il vestito fosse giallo o arancione che faccio...mi metto il giallo sugli occhi??)

Per abbinare i colori, se non ci si fida troppo dei propri occhi, c’e una regola scientifica, seguita un po’ da tutti gli stilisti, gli artisti e tutti coloro che lavorano nel campo della grafica e della moda: il cerchio di Itten.

I colori, come detto sopra, di solito non si accostano bene a quelli ‘simili’, ovvero a quelli che si trovano in questo cerchio immediatamente vicino ( salve dovute eccezioni ). Si abbinano invece bene di solito i colori con quelli diametralmente opposti nella ruota.

Alcune linee guida specifiche per i colori principali:

■Nero: è considerato un non colore, poiché è molto elegante, non passa mai di moda e snellisce la nostra linea. Si può abbinare con qualunque altro colore ( meglio se acceso ).
■Bianco: anche lui è un non colore e, come il nero infatti, si abbina con tutto. Attenzione però perché mette anche in risalto i difetti fisici e le curve del proprio corpo.
■Blu: è l’unico colore della ruota che può stare bene anche con altre sue stesse tonalità, o cmq quelle vicine, [ma si abbina male con rosso e giallo] (Questa parte è in parentesi quadra perchè la ritengo inesatta visto che il blù sta benissimo con il rosso,,,e tante volte viene accostato anche al giallo. Basta vedere gli outfit di Blair)
■Rosso: è un colore audace, indica sicurezza in se stessi e non tutti se la sentono di indossarlo. Rappresenta uno dei colori più difficili da abbinare, infatti non va a braccetto con azzurro, verde e giallo, ma si accosta bene a tonalità scure in generale.
■Giallo: se è di abbigliamento e accessori, dà l’idea dell’estate e del buon umore! Anche lui però dà non poche noie per gli abbinamenti, essendo di solito molto acceso, e va in generale con colori tenui come il viola ( meglio se scuro ) e il verde chiaro
■Verde: non tutti i verdi si abbinano con gli stessi colori. Infatti tonalità chiare e tenui vanno bene con blu e giallo, al contrario di quelle scure. Evitare comunque viola e arancio.
(Fonte: News glamour)


ATTENTE AL TESSUTO! (“Non è tutto oro quello che luccica” dal film “I love shopping”)

Cotone
Il cotone è una fibra naturale, fantastica perchè permette la traspirazione ed è perfettamente lavabile. Possiamo trovarla in
tela (per camicie)
maglia (ovvero il jersey, quelle maglie di cotone che si possono tirare)
Esistono tipi diversi di cotone, ad esempio il cotone da camiceria è di gran lunga superiore a quello normale, perchè ha una trama più fitta e fili più fini e meglio lavorati

Lana
La migliore in assoluto! La lana è una fibra naturale calda, morbida, permette una traspirazione eccellente. Possiamo prelevare lana da tantissimi animali, come la pecora, il Kashmir, il cammello, addirittura lo yak!
La qualità della lana dipende dal rapporto sezione della fibra/lunghezza del filato, e a seconda dell'animale impiegato e della zona del corpo da cui viene preso il pelo (la lana di una capra che bruca sarà più pregiata sulla schiena, dove non è mai a contatto con niente, piuttosto che quella del mento, che sta sempre a brucare! ;) )
In Italia siamo grandi lavoratori di lana, e qui troviamo la più grande varietà di lane possibili; a Prato abbiamo fabbriche che rigenerano lane da tutto il mondo, e qui è doverosa una precisazione: la lana, per essere davvero eccellente, deve essere vergine, ovvero presa dall'animale e trattata così com'è. Se la lana è vergine troviamo il simbolino di rito, questa specie di gomitolo ->
La lana può essere 100% vergine, oppure può contenere parti di lana vergine, e di solito viene indicato in percentuale.
Dove non è indicato è sempre lana rigenerata, ovvero lana vergine utilizzata e poi raccolta per essere ritrattata e rivenduta.
Le lane più conosciute a noi sono:
-cashmere
-merino
-angora
-alpaca
-lana di pecora o capra (di solito non serve specificarlo, ma vengono da lì)
Più una lana ha un peso leggero e riesce ugualmente a scaldare molto, migliore è; pensate a quei cappottini che non pesano niente eppure scaldano un sacco; sono qualitativamente di gran lunga migliori rispetto alle copertone pesanti invernali che scaldano un pò poco ;)

Lino
Il lino rientra nelle fibre naturali ed è un'ottima fibra: estremamente leggero, drappeggia bene sul corpo, lavabile, traspirante. E' una fibra un pò più delicata del cotone, difatti va lavato a temperature minori e stirato col ferro scaldato a metà. Possiamo trovarlo color naturale (il beige chiaro), sbiancato, oppure colorato.
Esistono diversi colori di lino in natura, ovvero beige, giallo, verde e solo quello beige viene utilizzato in abbigliamento, mentre con gli altri si intrecciano corde.

Seta
La seta è una fibra naturale, ricavata dal baco da seta (e da poco hanno fatto un telo dorato con la seta di due ragni, i Golden Spider!) ed è una delle fibre più amate da noi bontoniane!!!
Possiamo trovare il
-raso di seta, ovvero quella seta fluida, cedevole, che viene usata molto per la lingerie e che ha un lato più lucido
-shantung di seta, ovvero quella seta meno lavorata, con i caratteristici fili orizzontali visibili
-taffetà di seta, ovvero quella seta pesante con cui fare abiti da sera abbastanza sostenuti
-charmeuse, georgette, crepe di seta, sono sete molto leggere e opache, le troviamo anche con stampe
-cadì, seta molto pesante e a differenza del taffetà, molto fluida

Pelle e Pellicce

La pelle e le pellicce derivano dagli animali, e sono tessuti naturali di pregio; tuttavia, a differenza della lana che viene prelevata con le cesoie dall'animale vivo, mi sento di consigliare di limitarne l'uso il più possibile, perchè per ottenerli si deve uccidere l'animale, dando il via a un mercato che non li rispetta. Molto usati nei tempi passati, oggi si trovano anche in versione eco compatibile; parlando di eco-pellicce e eco-pelle abbiamo dei materiali non naturali, ma di gran lunga più rispettosi della natura!

Capi con alte percentuali dei materiali sopracitati sono di buona qualità, pur essendo mescolati ad altre fibre

Viscosa
Entriamo nell'area gialla! La viscosa è un tessuto che deriva dalla cellulosa (cotone) e che viene modificato dall'uomo; cade molto fluente, ma da qui in poi i tessuti iniziano a scaldare e far traspirare la pelle sempre meno, e quindi inducono sudorazioni più o meno "profumate". Molto spesso troviamo vestitini in viscosa: basta indossarli per non molto tempo e lavarli subito, per evitare che gli odori intacchino le fibre

Cupro

Fibra artificiale derivata dalla cellulosa, meno fluida della viscosa.

Sintetici
I sintetici sono i peggiori materiali al mondo! Controllate sempre le vostre etichette: se sono presenti in percentuale minore al 30% possono essere utilizzati per conferire elasticità o stabilità a una stoffa, ma se vi trovate davanti a un maglione 100% acrilico, lasciatelo lì dov'è!
Le fibre sintetiche derivano da materiali non organici, e praticamente ci si veste di plastica!
Sono fibre pesanti, che non riscaldano, che fanno sudare perchè non permettono la traspirazione (è come mettersi addosso la pellicola del cibo con dei buchi!) e lavabili a temperature basse, altrimenti si sciolgono. Evitateli come la peste!
Fanno parte dei sintetici:
-poliammide
-poliestere
-lycra
-elastan
-spandex
Ovviamente il discorso vale per l'abbigliamento, mentre per la lingerie è molto facile che vengano utilizzati i sintetici per la comodità e la corretta vestibilità. Una taglia 4 di seno non potrà mai essere sostenuta da un reggiseno leggero di seta, per cui andiamo incontro a esigenze che sono molto lontane dal semplice vestire. Il discorso non vale per pigiami, vestaglie, e co. Cercate anche nella lingerie, ad ogni modo, fibre il più possibile naturali, come il cotone e la seta.


Il decalogo di bellezza secondo Audrey..consigli che fanno riflettere sulle cose realmente importanti della vita.

1. Per avere labbra attraenti, pronuncia parole gentili.
2. Per avere uno sguardo amorevole, cerca il buono nelle persone.
3. Per avere un aspetto più magro, condividi il tuo cibo con l'affamato.
4. Per avere capelli bellissimi, lascia che un bimbo li attraversi con le proprie dita una volta al giorno.
5. Per avere un bel portamento, cammina con la consapevolezza che non camminerai mai da sola.
6. Le persone, persino più delle cose, devono essere rinfrancate, risvegliate, corrette e redente; non respingere mai nessuno!
7. Ricorda, se avrai bisogno di una mano, la troverai alla fine di entrambe le tue braccia. Quando diventerai anziana scoprirai di avere due mani, una per aiutare te stessa, la seconda per aiutare gli altri.
8. La bellezza di una donna non consiste nel vestito che indossa, nell'aspetto che possiede o nel modo di pettinarsi. La bellezza di una donna la si deve percepire come proveniente dai propri occhi, perchè quella è la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l'amore.
9. La bellezza di una donna non risiede nell'estetica, ma è riflessa nella prorpia anima. E' la preoccupazione di donare con amore, la passione che essa mostra.
10. La bellezza di una donna aumenta con l'aumentare degli anni.

Si Beh.. alla fine questa guida non è mini bliki haha

Uniti post consecutivi. Mod Lilla
Tornare in alto Andare in basso
Miss Dior Cherie
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Lun 03 Ott 2011, 00:01

E' già un ottimo riassunto di tutto! Perfetto per chi è arrivata da poco sul sito!
Tornare in alto Andare in basso
charmeenrose
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 04 Ott 2011, 10:56

è verametne bellissima questa mini guida, soprattutto il decalogo di Audrey, molto dolce, signorile.. Molto Audrey :)
Tornare in alto Andare in basso
Emi
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 04 Ott 2011, 15:44

loveit Grazie Tina
mamma mia che lavoro che hai fatto! (:
In effetti ti do ragione anch'io su quello che hai scritto sul trucco. Io non mi metterai mai un ombretto blu se indosserei un vestito blu shock eyes Preferisco colori naturali come il beige, il rosa, il marrone chiaro anche perchè nel Bon Ton viene richiesto un trucco abbastanza sobrio.
Tornare in alto Andare in basso
Olivia
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 04 Ott 2011, 17:19

Oddio ma sei stata bravissima! Grazie *___*
Tornare in alto Andare in basso
Charlot



MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 04 Ott 2011, 18:00

Utilissimo e interessante! Grazie tante, mi avete veramente chiarito le idee. okkkk
@Tina è stata una bella idea unire tutto ciò che hai trovato di base sul Bon-ton, così non occorre andare a vedere post diversi per muovere i primi passi
smack
Tornare in alto Andare in basso
Tina
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 04 Ott 2011, 21:22

Salve ragazze!.. bene sono contenta di avere fatto una cosa buona :) infatti mentre assemblavo tutti i vari post e informazioni varie pensavo alle ragazze che si iscrivono in cerca di chiarimenti o di qualche "regola" da seguire per essere bon ton! Ma comunque aggiungete pure qualcosa se lo ritenete opportuno!.. grazie @Marie per le tue informazioni! ..
Tornare in alto Andare in basso
Ania
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mer 05 Ott 2011, 17:08

grazie mille mi è stato utilissimo !!!!! sweetlove
Tornare in alto Andare in basso
Ginevra71
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 08 Nov 2011, 13:31

Mi piace molto il galateo, credo sia alla base del vivere quotidiano, sia verso noi stesse sia verso chi ci circonda...le uniche cose su cui sarei (e sono) meno rigida sono l'abbigliamento, gli accessori, il trucco e l'acconciatura...lo stile dovrebbe essere personale, creato da noi (comunque abbiamo una buonissima base di partenza), dovrebbe rispecchiare il nostro mondo interiore, la nostra voglia di originalità...in giro, spesso, si vedono ragazze tutte uguali, stessi capelli, stessi colori, stessa borsa...io consiglierei di osare un pò di più, un taglio di capelli particolare (sempre comunque "stiloso" e raffinato), un accessorio stravagante che "sdrammatizzi" un abito troppo bon ton, osare una scarpa coloratissima...cosa ne pensate in merito?

...dimenticavo di citare una frase di Chanel che forse riassume il mio pensiero..."La moda passa, lo stile resta"...

Uniti i post consecutivi come da regolamento. Mod Lilla
Tornare in alto Andare in basso
LadyLightblue
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Gio 02 Feb 2012, 14:34

Complimenti Tina! che brava che sei stata a fare questo post! XD
Bello anche il canale you tube della ragazza bon ton!
Tornare in alto Andare in basso
PrettyL
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mar 07 Feb 2012, 18:06

Utilissimo seeeeee grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Claude.
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mer 08 Feb 2012, 10:23

Grazie per questo post!!! È utilissimo!!! clapclap
Tornare in alto Andare in basso
Tina
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Lun 13 Feb 2012, 14:47

Salve ragazze! grazie per i complimenti!..
Tornare in alto Andare in basso
Kiara86
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Lun 27 Feb 2012, 21:25

E' perfetto questo post per iniziare a navigare su questo forum ed entrare nello spirito giusto! Grazie!! eqprca
Tornare in alto Andare in basso
petite abeille
avatar


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   Mer 29 Feb 2012, 23:28

Grazie per questa mini-maxi guida!!! E' davvero utilissima per chi come me cerca sempre di imparare sempre qualcosa da questo stile meraviglioso!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato


MessaggioTitolo: Re: Miniguida Bon Ton   

Tornare in alto Andare in basso
 

Miniguida Bon Ton

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Moda Bon Ton ~ Il primo sito dedicato allo stile Bon Ton :: Il bon ton :: La base generale-